Ultime News SFOM

Guida all'orientamento

La Scuola

Non può esserci umanità senza musica. Tuttavia, nelle scuole come nelle accademie dell’Italia unita molte resistenze si sono frapposte per decenni tra le persone e quest’arte, riservandola a pochi eletti, soffocando il respiro espressivo di molti appassionati.

La Sfom è una scuola che risveglia la musicalità di coloro che la frequentano o la incontrano anche solo sporadicamente, senza barriere: tutti respirano una vitale aria di creatività e di benessere diffuso, tutti ricevono accoglienza.

Tutti cantano o suonano con qualcuno: da 0 a 99 anni, qui si può coltivare la musica pratica individualmente, in piccoli o grandi gruppi, in formazioni orchestrali, in coro o da soli, ci si può avvicinare a musiche delle tradizioni popolari, a quelle legate alla ricerca, alla storia d’Occidente a quelle del resto del mondo e poi al rock, al pop, al jazz.

Tutti cantano o suonano per qualcuno: in esibizioni pubbliche collettive o individuali secondo differenti ruoli, nelle sale da concerto, in vie e piazze popolose, negli angoli dimenticati della città e della regione, nei salotti e nei luoghi di ricreazione. Le attitudini di ciascuno sono valorizzate grazie alla qualità del lavoro didattico, alla varietà delle produzioni e a un modo di pensare la scuola come una comunità.

La Sfom è una scuola che non discrimina o seleziona, ma cerca un’armonia delle differenze, intrecci polifonici tra voci distinte, fatti di alternanze tra consonanze e dissonanze: proprio come la vita.

La scuola ha due sedi per le attività didattiche ad Aosta e a Pont Saint Martin, collabora con altre istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado per progetti di inclusione, attività di musica corale e avvicinamento alla pratica strumentale; inoltre, assicura ogni anno oltre cento attività concertistiche e di animazione su tutto il territorio regionale ed esporta produzioni artistiche in numerose manifestazioni in altre regioni d’Italia. Infine, la Sfom promuove formazione e produzioni che intersecano linguaggi artistici e collaborazioni con enti e soggetti che si occupano di arti performative.

Al termine del percorso di studi, previo superamento dell’esame finale, la Sfom rilascia un attestato che certifica le competenze musicali e strumentali acquisite.

La struttura dei corsi

I corsi prevedono una lezione settimanale suddivisa in due momenti: uno individuale e uno collettivo con allievi della stessa classe. Inoltre, possono essere previsti incontri di approfondimento o di esecuzione interclasse e collaborazioni con classi di altri insegnanti.

Il corso di strumento ha una durata massima di 8 anni, calcolati a partire dal dodicesimo anno di età. I programmi, flessibili e personalizzati a seconda delle inclinazioni e delle capacità di ogni allievo, includono lo studio di brani appartenenti a generi, epoche e stili diversi (classica europea ed extra-europea, etnica, pop, rock, jazz) contemporaneamente al perfezionamento della tecnica strumentale, dell’improvvisazione, della composizione didattica e della prassi esecutiva.

Accanto alla lezione di strumento è prevista la frequenza alle lezioni di Formazione Musicale Generale (una lezione collettiva alla settimana) che raggruppa una serie di attività ritmiche, melodiche e di ear-training, volte a sviluppare capacità di ascolto, di lettura e di scrittura musicale, di intonazione e di coordinazione psicomotoria.

L’anno scolastico inizia a ottobre, gli orari sono stabiliti, in accordo con le famiglie e gli allievi, entro e non oltre la terza settimana di settembre. Il percorso didattico di ogni allievo è integrato dalla frequenza ai laboratori, che affrontano linguaggi e argomenti musicali specifici. Gli adulti possono, dopo due anni di frequenza, richiedere il passaggio a un percorso specifico che prevede una frequenza ridotta.

Test di ammissione

L’ammissione alla frequenza è subordinata al superamento di un test che si svolgerà tra il 9 e l’11 settembre 2019. Il test di ammissione valuterà le motivazioni, le attitudini musicali e l’effettiva disponibilità alla frequenza degli aspiranti allievi.

Non è indispensabile saper già suonare. Chi fosse già in possesso di pregresse competenze strumentali potrà suonare un brano a propria scelta. L’ammissione effettiva alla frequenza è subordinata al superamento del test nonché alla disponibilità dei posti nel corso richiesto.

Limiti di età

>> dai 7 anni
violino, viola, violoncello, pianoforte, flauto, clarinetto, sassofono, tromba, trombone

>> dagli 8 anni
bassotuba, euphonium, chitarra classica, chitarra acustica/plettri, chitarra elettrica, organo, percussioni classiche ed etniche, batteria

>> dai 14 anni
basso elettrico, canto moderno, contrabbasso moderno e jazz